Camminare con Gusto
Camminare con Gusto

Novità

                              Settembre andiamo.... 

                                 Dal 7 al 14 Settembre 2019

 

....è tempo di migrare con questi versi il D'Annunzio immortalava   i  “tratturi” le lunghe vie d’erba  che collegavano l’Abruzzo montano con il Tavoliere di Puglia. Ripercorrerli è una esperienza particolare, sono  gli stessi tracciati  usati dai  Sanniti, dai Romani, ma soprattutto dal 1200 in poi  da centinaia di pastori  e milioni di pecore. Camminare per ore e non sentire un rumore ,immaginare  quelle ampie distese d’erba coperte da migliaia di pecore e carovane di  muli carichi di masserizie,   è come fare un viaggio nel passato,  nelle tradizioni nella cultura  e nella religiosità delle genti d’Abruzzo  che da sempre hanno legato la loro vita alla pastorizia transumante.

 

 

Primo   giorno

Arrivo A Pescasseroli dalle 16.00 in poi. Incontro con la guida, sistemazione in albergo. Cena e presentazione del programma. Pernottamento

Secondo  giorno

Tappa Pescasseroli – Civitella Alfedena –Villetta Barrea

Prima tappa di attraversamento del Parco Nazionale d’Abruzzo  luogo di partenza del Tratturo Pescasseroli – Candela, la partenza ideale del percorso è dalla località il “titolo”   località ora nei pressi del centro abitato di Pescasseroli ove si radunavano le greggi per la partenza e dove  era apposto un cippo in pietra  che sanciva l’ inizio del percorso.  

 “ Partenza ore 08.00 si inizia il percorso partendo dalla  località il “titolo”    costeggia la Ss 83 fino ad arrivare in vista  di Opi di li si procede verso la  Val Fondillo si costeggia il Monte Amaro  fino ad arrivare a colle di Licco di li si procede in direzione  di Civitella Alfedena   dopo aver visitato le riserva integrale della Camosciara  e le Cascate delle Ninfe e delle Tre Cannelle.    Lunghezza tappa 15 Km

 

Terzo   giorno

Lunghezza tappa 12 Km

Tappa Villetta Barrea – Alfedena – Villa Scontrone   

Ore 8.30 colazione  costeggiando il lago di Barrea  anticamente attraversato dal tratturo  si arriva al centro abitato passando vicino ai ruderi dell’antico  monastero benedettino, si risale attraverso il centro storico di Barrea di li percorrendo la vecchia statale  si arriva fino al ricongiungimento del tratturo nei pressi del centro abitato di Alfedena, terminando la tappa  presso Villa Scontrone.   Lunghezza tappa 12 Km

Lunghezza tappa 12 Km

Quarto  giorno

Tappa  Villa Scontrone  –  Roccasicura

 Da questa tappa  il tratturo comincia ad essere evidente nella sua ampiezza e delimitato nei suoi attraversamenti da staccionate in legno che permettono di identificarlo al meglio  in tutto il territorio della Regione Molise che inizia dal centro abitato di Montalto.

Partenza ore 08.00   Altitudine 810 m.

Partendo dal ponte Zittola  seguendo lo sterrato che costeggia la scuola agraria fino al vecchio casale diroccato dietro al quale comincia ad essere evidente il tratturo caratterizzato dalla presenza di un ampio tratto erboso incolto  colonizzato da cespugli di ginepro e rosa canina  si risale fino al tratto in cui è necessario attraversare la superstrada e di li si risale fino a Montalto, primo paese del Molise  ridiscendendo e lasciandosi  alle spalle il centro abitato  di si arriva  prima ad un piccolo guado di un torrente poi si risale sulla destra  su di un comodo sterrato che arriva fino ad un punto molto panoramico denominato” Casinopece”  a 1020 m di altitudine, sosta pranzo .

Inizia la discesa che attraversando un tratto di tratturo reso evidente dal  taglio di alberi sul suo tracciato, si arriva al  ponte sul fiume Vandra ( 640m. ) e da li si risale  fino ad a  Roccasicura presso l’agriturismo “ Il Tratturo “ alle ore 17.00 circa

 ( alt .840 m. )

 Lunghezza tappa 16 Km.

 

  Quinto giorno

Roccasicura  –  Civitanova del Sannio

  Partenza alle ore 09.00 

Si percorre il tratturo  in leggera salita fino ad arrivare al bosco di Selva Bella di li dopo aver percorso un lungo tratto in pianura si  discende per un tratto  fino ad arrivare al centro abitato di Pescolanciano (alt.m.840) ore 12.00 sosta pranzo.

Partenza dalle ore 13.30 , in questo tratto a causa  della impossibilità di guadare il fiume  è necessario costeggiare la  provinciale  fino all’incrocio con il viadotto della superstrada   si  scende nella valle di fronte e costeggiando tutto a destra il corso del fiume  si arriva fino alla diga di Chiauci   si risale fino al valico ( alt. 750 m ) e costeggiando un grosso sperone roccioso si scende fino a Civitanova del Sannio. Arrivo alle  16.00 circa  (alt.656 m.)

Lunghezza tappa 16 Km.

 

Sesto   giorno

  Tappa Civitanova del Sannio - Castropignano 

Partenza alle ore 08.30

Si parte alla volta di Duronia che si erge sulla sommità della collina  di fronte si ridiscende fino ad arrivare nei pressi di una masseria si guada un piccolo torrente  si risale un tratto un pò  scomodo in mezzo alle ginestre, si ridiscende di nuovo  fino a guadare un altro torrente in fondo valle (alt.m.620 m.)  e si comincia la salita fino ai  918 m. di altitudine del valico di Duronia  di li si costeggia  una pineta  e si discende su di un falso piano a Torella del Sannio.

Sosta pranzo e  partenza  alla volta di Castropignano ( alt.590 m. )

Lunghezza tappa 21 Km.

      

 

 Settimo   giorno         

. Tappa Castropignano – Ripalimosani - Guardiaregia Da  Castropignano  si scende fino ad arrivare all’attraversamento con la S.S. 647  che costeggiamo un po’ fino ad arrivare al ponte sul fiume Biferno , superato il quale  cominciamo a risalire fino al piccolo centro abitato di S. Stefano  si procede fino a Colle Caruso ( alt. m. 739)  e si comincia  a scendere  fin ad arrivare in  vista del   centro abitato di Ripalimosani  (alt. m.640 )  .

Lunghezza tappa 14 Km

 

 Ottavo   giorno 

Tappa  Guardiaregia - Sepino

Il percorso inizia da Guardiaregia  ai piedi del massiccio montuoso del Matese ,il tratturo  procede  con una serie di leggeri dossi e cunette, arrivati nei pressi di un boschetto di cerri e ristorati dalla presenza di un  fontanile con acqua freschissima , si continua in un continuo saliscendi  fino al valico di Vinchiaturo, di li il tratturo si restringe fino a diventare una strada in terra battuta che attraversa un bosco, e di li cominciando a scorgere di tanto in tanto spezzoni di colonne di capitelli in pietra si arriva nel mezzo della antica città romana di Saepinum ove si conclude il nostro trekking.    

Lunghezza tappa 12   Km.

 

Costo del Viaggio € 600.00 a persona comprensive di  assistenza di guida, Trattamento di mezza pensione (cena pernott. e colazione)  in Albergo o Agriturismo, degustazioni, Transfert bagagli e assicurazione.

Sono esclusi i trasporti da / per  Pescasseroli  i pranzi e tutti gli extra di carattere personale.

Il viaggio parte con un numero minimo di quattro partecipanti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per prenotazioni

Camminare con

 Gusto.it 

Via della Bastiglia, 5 

22100 Como 

email: Info@camminarecongusto.it

cell.+ 393386903250